parco-degli-ipogei-urbani

Parco Archeologico degli Ipogei – Trinitapoli

Fanno parte del Parco Archeologico di Trinitapoli due ipogei: l’Ipogeo dei Bronzi e l’Ipogeo degli Avori. Gli Ipogei sono importanti strutture scavate nella roccia calcarea per celebrarvi suggestivi riti di carattere propiziatorio, probabilmente collegati alla caccia e alla fertilità del raccolto e in seguito riutilizzati come sepolture collettive. A Trinitapoli,

spiaggia degli sciali

Spiaggia degli Sciali

È un litorale lungo circa 20 chilometri, nel quale si possono trovare tutte le comodità della spiaggia. Il mare è assolutamente pulito e azzurro, con fondali sabbiosi che degradano lentamente verso il largo. È un posto ideale per le famiglie, per i bambini, e per gli amanti del nuoto e

Torre-Rivoli-Zapponeta

Torre Rivoli – Zapponeta

La Torre di Rivoli, a Zapponeta, è stata costruita nel 1568 come prima torre costiera del territorio di Capitanta. Nel 1685 vennero fatti dei cambiamenti dall’ ingegnere Onofrio Papa. E` una delle torri garganiche meglio conservate.

_Museo-Etnografico-Casa-del-Contadino-Giuseppe-

Museo Etnografico Casa del Contadino Giuseppe – San Ferdinando di Puglia

La casa del “Contadino Giuseppe” è la riproduzione fedele di un antica casa contadina di fine ‘800. La casa/museo è articolata in due sezioni. La prima, al piano terra, nella grotta sottostante, è dedicata alle attività tipicamente  agricole, per cui contiene attrezzi che anticamente  servivano per coltivare la terra.  Si tratta di oltre

Museo-Civico

Museo civico – San Ferdinando di Puglia

Il Museo Civico, presso l’ex municipio, ospita una mostra permanente di usanze e cultura sanferdinandese. Si compone di una sezione archeologica con reperti rinvenuti nel territorio, che vanno dal Neolitico all’alto Medioevo, e da una sezione etnografica con tanti oggetti e attrezzi della civiltà contadina. Sono ricostruiti vari ambienti della

torre dell orologio San Ferdinando di Puglia

Torre dell’Orologio – San Ferdinando di Puglia

La Torre dell’Orologio, a pianta ottagonale, fronteggia la chiesa madre dell’abitato e risale agli inizi del XX secolo. Alla sua sommità è installata una sirena che suona ogni giorno, alle otto del mattino e a mezzogiorno. L’orologio è azionato da un pozzo collocato sotto la torre. La chiesa originaria fu progettata