Monitorare il Territorio

L’attuazione del Piano di Sviluppo Locale (PSL) da parte del GAL DaunOfantino entra nel vivo: dopo le prime attività per la creazione del Marchio d’Area e con l’avvicinarsi della pubblicazione dei primi bandi per il finanziamento di progetti in materia di sviluppo rurale, ora fa un ulteriore passo in avanti. Il 02/05/2006 il presidente del GAL Luca d’Errico e il prof. Piero Mastroberardino, direttore del Dipartimento di Scienze Economico-Aziendali, Giuridiche,

Merceologiche e Geografiche dell’Università degli Studi di Foggia, hanno ufficializzato la stesura di una convenzione che porterà alla costituzione ex novo della Banca Dati “DaunOfantina”. Tale strumento, con l’utilizzo di particolari indicatori di contesto, permetterà di monitorare la realtà socio-economica del comprensorio (comuni di Manfredonia, Trinitapoli, San Ferdinando di Puglia e Zapponeta).
L’attività, rientrante nella misura 3.1 del Piano di Sviluppo Locale, prevede l’utilizzo di dati consolidati in possesso di Università, Istituti di Ricerca, Enti Locali, in modo da consentire un continuo aggiornamento de database.
I dati raccolti andranno ad implementare una banca dati in formato elettronico capace sia di consentire una completa e attenta analisi sia, una volta caricata sul sito www.galdaunofantino.it, di essere un apporto in termini conoscitivi per chi opera e/o per chi fosse intenzionato ad investire nell’Area DaunOfantina.
Il piano di lavoro del dipartimento SEAGMEG prevede la consegna della banca dati a fine luglio quando la struttura interna al GAL verrà addestrata per un corretto e funzionale utilizzo dello strumento informatico.
Le elaborazioni e le analisi successive all’implementazione del database rappresenteranno l’aggiornamento di quelle già presenti nel PSL. Operando in questo modo sarà possibile ottenere una visione completa e dinamica dell’area che permetterà al GAL di poter fornire agli operatori locali strumenti ed azioni validi per lo sviluppo strategico del territorio.
L’attività di costituzione della Banca Dati DaunOfantina ben si coniuga con il tema catalizzatore del PSL di valorizzazione e promozione delle risorse ambientali e culturali e potrà essere punto di riferimento per la creazione della Rete Ecologica,  che persegue il fine di interrelare e connettere ambiti territoriali dotati di una maggiore presenza di naturalità.